Capitolo uno.

(Per non perdersi neanche un capitolo della storia seguire il link> https://wp.me/pazPOP-z)

Sono nel mio letto, e la fresca brezza mattutina mi inebria i sensi ricordandomi che finalmente é primavera.
Apro gli occhi lentamente e cerco di rimettere in ordine i pensieri affacciandomi alla finestra e inspirando il profumo delicato dei gelsomini. Un lampo di gioia ed entusiasmo balena nei miei occhi quando mi accorgo che é il 21 Marzo, e questo significa…
CHE AVREI PASSATO L’INTERA ESTATE CON LA MIA MIGLIORE AMICA, CON LA SUA FAMIGLIA E…CON SUO FRATELLO, BRIAN WHEELER, IL RAGAZZO PIÚ BELLO CHE ABBIA MAI VISTO NEI MIEI 16 ANNI DI VITA!!
Immediatamente salto giù dal letto, apro l’armadio, e cerco dei vestiti casual, ma allo stesso tempo presentabili.
Alla fine sono davanti allo specchio per raccogliere i miei capelli lunghi e fuori controllo, in una coda di cavallo. Indosso una camicetta non molto lunga con un nodo all’altezza dell’ombelico, in modo da scoprire la pancia; porto dei pantaloncini di jeans che arrivano quasi al ginocchio e infine, per completare il mio look, delle semplici converse bianche da abbinare ovunque.
Ah…a proposito. La mia migliore amica si chiama Jennifer Wheeler, sorella di Brian come potete immaginare, é la ragazza piú bella e simpatica che abbia visto al liceo. Ci conosciamo fin dai tempi dell’asilo ma a causa della distanza, non ci vediamo molto spesso. Mi ospiteranno per tutta l’estate a casa loro e un po’ mi dispiace rimanere mia madre da sola, soprattutto in un periodo come questo che non ha nessuno che la sostenga.
I miei genitori sono separati sin da quando ero bambina e ciò che ricordo sono solo sfumature di grigio ma niente colori vivaci e allegri, come se quel periodo della mia vita fosse morto insieme alla speranza che un giorno potessero tornare insieme.
Dopo essermi specchiata per la quarta volta di fila, mi esce un WOW di stupore alla vista di quella ragazza riflessa nello specchio, la quale vuole apparire bella agli occhi di Brian.
Scendo le scale saltellando ma la mia felicità svanisce quando incrocio lo sguardo triste di mia madre e sedendomi a tavola, mi viene istintivo domandarle:«Mamma é successo qualcosa?»
Fa cenno di no con il capo e prende del pane su cui spalmare il burro d’arachidi. So che mente e quindi insisto dicendole:«Mamma lo sai, con me puoi parlare di tutto.»
Dopo le mie ultime parole cade un lungo silenzio ma io poi, ho notato, che sotto la folta francia nasconde gli occhi lucidi e infine mi dice:«Penso che mi mancherai da morire.»
«Ti chiamerò tutti i giorni e ti racconterò tutto quello che faremo o dove andremo, d’accordo?»
Le spunta quel sorriso che io adoro e dice:«Va bene, io farò lo stesso…Ah e salutami tutta la famiglia Wheeler, soprattutto Karen, é l’unica amica che io abbia.»
«Va bene glielo riferirò…ora salgo a preparare la valigia, Jennifer mi ha avvertito che verranno a prendermi verso le 11:00.»
«Su, allora sbrigati! Sono già le 10:00 passate!»
Senza farmelo ripetere una seconda volta, corro su per le scale, apro la porta di camera mia con il fiatone e mi precipito al mio guardaroba scegliendo con massima attenzione dei vestiti freschi per l’ondata di caldo che verrà, ma anche eleganti.
Aggiungo qualche vestito in caso di uscite con persone altolocate, visto che il padre di Jennifer e Brian, é lo sceriffo della città in cui vivono.
Un paio di costumi e infine…quelli non possono proprio mancare…i miei adorati pattini.
Il mio sogno piú grande é sempre stato quello di andare a vivere a New York e diventare una pattinatrice professionista, peccato che lí la vita costi e quindi é sempre stato un sogno nel cassetto, magari destinato a rimanere lí per sempre.
Immersa completamente nei miei pensieri non mi accorgo del suono di un clacson di un’auto. Curiosa di sapere chi é, mi sporgo dalla mia finestra e con mio grande stupore chi scende dalla macchina non é né Jennifer né i suoi, ma piuttosto…BRIAN

Un pensiero su “Capitolo uno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...